Dal 25 al 31 agosto 2014, si è tenuta a Maputo la FACIM, Fiera internazionale campionaria a carattere plurisettoriale, giunta alla sua 50esima edizione. Con 84600 visitatori e 3145 imprese provenienti da tutto il mondo, la FACIM 2014 si è riconfermata come uno dei principali eventi fieristici dell’Africa meridionale e rappresenta un’importante e concreta opportunità per le imprese intenzionate ad espandere il proprio business in Mozambico e in Africa. Quest’anno più di 90 aziende italiane, interessate a cogliere le occasioni offerte dal mercato mozambicano, hanno partecipato alla manifestazione nel Padiglione Italia, allestito dall’ICE. L’inaugurazione si è svolta alla presenza del Presidente mozambicano Armando Guebuza e del vice Ministro dello Sviluppo Economico italiano Carlo Calenda e il nostro Padiglione è stato premiato durante l’evento. L’ampiezza della delegazione italiana, la più ampia tra le partecipanti, testimonia il crescente interesse che negli ultimi anni la FACIM e il Mozambico stanno facendo registrare tra le aziende italiane, attirate dal dinamismo dell’economia mozambicana. Con una crescita del PIL nel 2013 del 7,1% e una crescita media dell’8% fino al 2016 (2013, Fonte: Banca Mondiale), infatti, il Mozambico si presenta come uno dei Paesi africani più attraenti per le imprese interessate ad espandere il proprio mercato.
 
Di admin (del 29/09/2014 @ 09:55:36, in News, letto 486 volte)
Tag:
 
Giovedi 17 luglio il Consiglio dei Direttori Esecutivi della Banca Mondiale ha approvato un totale di 25 milioni di dollari USA di finanziamento per il governo del Mozambico. Questo finanziamento sarà il primo di una serie volta a promuovere lo sviluppo del settore finanziario, contribuendo direttamente alla strategia per il settore prestabilita dal Governo, e più precisamente al suo obiettivo di promuovere l'inclusione di più soggetti (specialmente micro e piccole imprese) e quello di una maggiore stabilità sui mercati finanziari. "Questa operazione contribuirà a migliorare la regolamentazione bancaria e la vigilanza, a rafforzare la rete di sicurezza ed il quadro generale di gestione delle crisi, ampliando l'inclusione finanziaria e migliorando i mercati dei titoli di Stato." afferma Mark R. Lundell, direttore particolare della Banca Mondiale per il Mozambico. Questa operazione si concentrerà su tre pilastri: stabilità finanziaria; inclusione finanziaria; ed 'endurance' dei mercati finanziari a lungo termine. Verrà rafforzata la stabilità finanziaria attraverso dei miglioramenti nella gestione del rischio delle banche, e della loro solidità finanziaria (aumenti strategici di capitale, diversificazione del portafoglio azionario ecc) e congiuntamente verranno stabiliti dei quadri operativi di sicurezza e gestione in caso di crisi di resilienza economica. L'operazione sosterrà anche le riforme volte a promuovere l'inclusione finanziaria concentrandosi sul sistema di informazioni creditizie, branchless banking e mobile banking, la tutela dei consumatori, i sistemi di pagamento e il quadro di insolvenza. Inoltre, contribuirà a promuovere mercati finanziari a lungo termine attraverso il sostegno a quelle riforme incentrate sullo sviluppo del debito e sul mercati dei capitali. In concreto, la strategia della banca è quella di aprire linee di credito a nuovi e maggiori soggetti in modo tale da far fiorire il tessuto imprenditoriale Mozambicano prevalentemente caratterizzato dalla piccola e media impresa che non riesce ad avere accesso al credito. Questa è infatti una delle strategie adottate dalla World Bank per contrastare la povertà ed è in linea con la sua strategia per il Mozambico (2012-2015).
 
Di admin (del 28/07/2014 @ 18:48:59, in News, letto 636 volte)
Tag:
 
Il 19 di Luglio il Presidente del Consiglio Italiano, Matteo Renzi si è recato in Mozambico per incontrare il presidente Guebuza e la società Mozambicana nell’arco di una missione politica anche lo ha visto impegnato anche in Congo ed in Angola. La priorità di questa missione è visibilmente attestata dalla complicata situazione di politica estera in Europa e dalle difficoltà di avanzamento delle riforme , due ostacoli assolutamente non trascurabili che però non hanno impedito al presidente del consiglio Italiano di recarsi nella sua prima missione nell’Africa Sub-Sahariana. In Mozambico infatti, l’ENI ha fatto la più importante scoperta di gas della sua storia trovando 2400 miliardi di metri cubi di gas che potrebbero soddisfare il fabbisogno energetico italiano per i prossimi 30 anni. Le relazioni commerciali ed istituzionali fra i due paesi sono ottime, in grado di sostenere un progetto di investimento che durerà all’incirca 6 anni e che andrà a beneficiare entrambe le nazioni. Ma più in generale Renzi afferma che è giunto il momento di guardare all’Africa con nuovi occhi, di considerarla come una priorità e non come un luogo da dimenticare, adottando una strategia per lo sviluppo imperniata su tre gambe: pace, investimenti e cooperazione.
 
Di admin (del 28/07/2014 @ 18:44:11, in News, letto 582 volte)
Tag:
 

A partire dal mese di novembre 2010 la newsletter mensile che fornisce tutte le notizie più importanti battute dalle agenzie di stampa locali sarà disponibile in versione scaricabile come file PDF all'interno di questo articolo, cliccando sul mese di interesse. Per tutti coloro che desiderassero riceverla via e-mail è possibile iscirversi alla mailing list inviando una mail a info@consolemozambico.it con oggetto NEWSLETTER. ...Continua

 
Di admin (del 13/09/2012 @ 08:00:02, in News, letto 2361 volte)
Tag:
 

Il Mozambico è uno dei mercati emergenti più interessanti del momento, caratterizzato da una continua crescita (7,5% di media negli ultimi 10 anni) trainata dalla forte espansione delle costruzioni, infrastrutture, energia, turismo e agricoltura. Rilevante il ruolo dei megaprogetti nel carbone, gas e alluminio. Risale al 26 marzo l’ultima dichiarazione di Eni in cui si annuncia una nuova scoperta in Mozambico che rende Mamba il progetto di maggior valore del gruppo.

Il principale evento di business del paese, momento di incontro e confronto con gli operatori locali e con le istituzioni di riferimento, è la Fiera Internazionale FACIM (27 agosto-2 settembre 2012) di Maputo. Questa rappresenta la vera porta verso il mercato mozambicano e le sue sempre più crescenti opportunità.

 
Di admin (del 22/06/2012 @ 16:28:15, in News, letto 858 volte)
Tag:
 
Si è svolta il 28 ed il 29 febbraio la visita a Milano del Ministro dell’Industria e del Commercio del Mozambico, S.E. Armando Inroga, con il supporto del Consolato Onorario del Mozambico a Milano.

La delegazione Mozambicana, composta dal Ministro Inroga e dall’Ambasciatore del Mozambico in Italia, S.E. Carla Mucavi, è stata ospite di Assolombarda, che in collaborazione con il Consolato e ISPI ha organizzato il seminario “Mozambico: quali opportunità per le imprese italiane” al fine di promuovere le opportunità che il paese offre agli imprenditori italiani.

“Le aziende italiane”, afferma il Console Simone Santi durante l’Incontro “devono cogliere l’opportunità offerta dai grandi investimenti che Eni ha pianificato nel paese e aprirsi ad un mercato che ha mostrato un tasso di crescita del 7,5% negli ultimi 10 anni ed in cui sono in atto ingenti investimenti nelle infrastrutture a supporto dei megaprogetti nell’Oil & Gas e nel carbone”. “Desidero ringraziare ENI” ha continuato il Console Santi “perché questa scoperta ci consente finalmente di guardare alla realtà del Mozambico attuale, superando stereotipi spesso lontanissimi dalle dinamiche di crescita, e che rischiano di fare perdere occasioni importanti alle aziende italiane. Ora è davvero il momento di costruire sullo storico legame che lega Italia e Mozambico, che ha visto la firma a Roma degli accordi di pace. Ma da quel periodo sono passati ormai vent’anni ed il Paese vanta da tempo stabilità politica e tassi di crescita costanti. L’interesse internazionale verso l’Africa sub sahariana ed il Mozambico in particolare è ora altissimo, non bisogna lasciarsi sfuggire il momento giusto per investire”. Hanno presentato la propria testimonianza Eni e altre imprese italiane che già da anni operano con successo nel paese, quali CMC di Ravenna, Tuvia e Gruppo Leonardo.

La giornata si è conclusa con una sessione di incontri bilaterali presso il Consolato. Il 29 febbraio la delegazione Mozambicana ha visitato gli stabilimenti di due importanti realtà industriali lombarde: Italcementi e TenarisDalmine.

Puoi scaricare qui le presentazioni del seminario: ”Mozambico: quali opportunità per le imprese italiane”
 
Di admin (del 06/03/2012 @ 15:58:03, in News, letto 730 volte)
Tag:
 
Il Mozambico ha partecipato alla BIT 2012 insieme al Consolato Generale del Sudafrica e alla Rappresentanza Commerciale dell'Angola a Milano.
Per avere maggiori informazioni clicca qui: BIT 2012
 
Di admin (del 06/03/2012 @ 15:12:57, in News, letto 609 volte)
Tag:
 

Il Consolato Onorario del Mozambico a Milano anche quest’anno ha portato il Mozambico alla BIT 2011 – Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà a Milano dal 17 al 20 febbraio 2011. È con grande piacere che il Consolato Onorario del Mozambico e il Consolato Generale del Sudafrica annunciano la partecipazione congiunta alla prossima edizione della BIT.  ...Continua

 
Di admin (del 26/01/2011 @ 10:32:41, in News, letto 1554 volte)
Tag:
 

17 gennaio 2011. Anche le massime istituzioni si uniscono all’affetto che continua a circondare la permanenza a Roma delle giovani giocatrici del progetto avviato dalla Lazio Basket in Mozambico. Oggi il Sindaco Alemanno e il Presidente della Provincia Zingaretti hanno voluto salutare le bambine dell’orfanotrofio di Zimpeto (periferia di Maputo, capitale del Mozambico) testimoniando in prima persona il sostegno del Comune e della Provincia alle iniziative in campo sociale della Lazio Basket. ...Continua

 
Di admin (del 26/01/2011 @ 10:26:48, in News, letto 2114 volte)
Tag:
 

Turismo, packaging, agricoltura, energie rinnovabili. Un poker di settori su cui il Mozambico punta per attirare investimenti esteri e proseguire con lo stesso ritmo degli ultimi quindici anni la crescita del paese. E’ una marcia a due velocità, però, quella di Maputo. ...Continua

 
Di admin (del 26/01/2011 @ 10:20:00, in News, letto 921 volte)
Tag:
 
Pagine: 1 2 3




 
  • Foto
  • Video
 

Cerca per parola chiave

BIT 2011| Milano 17-20 Febbraio 2011

Anche quest'anno il Mozambico vi aspetta alla BIT!

A seguito del grande successo riscosso durante l’esperienza del 2010, questa edizione della Borsa Internazionale del Turismo rivedrà la partecipazione del Mozambico, ed alla luce delle sinergie esistenti con il Sudafrica, lo stand sarà dedicato a questi due paesi, concretizzando la stretta collaborazione dei due Consolati di Milano nell’ambito della promozione del Turismo.

La BIT è una tra le primissime fiere di riferimento per l’industria turistica mondiale, appuntamento annuale molto atteso da operatori professionali e dal pubblico dei viaggiatori, una fiera polifunzionale orientata sia al B2B che al B2C, per maggiori informazioni sull'evento: www.bit.fieramilano.it